Chi siamo

Un  Osservatorio per salvare Diritti e Risorse Umane che portano i richiedenti asilo.
Siamo persone e associazioni che vivono e operano nell’eporediese e siamo molto preoccupati per come vengono considerate e trattate molte delle persone che qui arrivano per chiedere asilo e protezione.
In quanto persone, esse sono titolari di diritti inalienabili
In quanto giovani migranti, essi possono essere una risorsa preziosissima per le nostre comunità caratterizzate da un declino demografico e da un forte invecchiamento.
Chi arriva non va atrofizzato con assistenzialismo non richiesto, va invece arricchito di competenze perché rappresenta un capitale umano di grandissimo valore potenziale.
Un capitale che, accresciuto, potrà essere impegnato qui o nei loro Paesi.
Come hanno sempre fatto tutti i migranti di tutti i tempi.
Non hanno affrontato prove durissime e rischiato la vita per essere assistiti o, peggio, relegati ad elemosinare una risicata esistenza.
Hanno cercato un futuro, hanno pensato all’Europa come alla terra dei diritti, della speranza, della vita lontano da guerre e povertà.
Il modo con cui si guarda ai migranti, come si considera il loro ruolo nelle nostre comunità,  è fondamentale per le politiche, cioè per le scelte su cosa fare, offrire e chiedere a loro.
E’ evidente che, fino ad oggi, sono stati visti, quasi unanimemente e unicamente, come un peso, come persone che assorbono risorse, concorrenziali con i bisogni nostrani: come persone da assistere.
Se non si capovolge questa visione non usciremo da una pericolosa doppia spirale viziosa: l’emarginazione dei richiedenti asilo nel limbo dell’assistenzialismo, la concorrenza fra poveri, una crescente chiusura xenofoba.
Invece occorre favorire la crescita e la valorizzazione della voglia di migliorare la loro vita che i migranti portano con sé.
Per questo nei mesi scorsi ci siamo preoccupati, e anche offerti come parte attiva, perché:

  • I Comuni e le cooperative titolari delle convenzioni, organizzassero attività di lavoro volontario di utilità per le comunità con lo scopo di:
  • Creare relazioni positive fra richiedenti asilo e popolazione locale
  • Arricchire la comunicazione e l’apprendimento della lingua
  • Esprimere e arricchire le proprie competenze professionali
  • Mostrare il contributo positivo che la presenza dei migranti può dare alla comunità
  • Fosse garantita una adeguata frequentazione di corsi di lingua italiana, il cui apprendimento rappresenta il passaggio fondamentale per ogni e qualsiasi successivo passo di integrazione nelle nostre comunità.

Noi crediamo che queste persone costituiscano, potenzialmente, un grande capitale umano che va arricchito nell’interesse di tutti.
Noi crediamo che il Canavese sia il territorio che possa e debba candidarsi ad essere l’attore di una grande impresa educativa, cioè di crescita, professionale e culturale.
Puoi contattarci a    osservatoriomigranti@gmail.com
Osservatorio Migranti
persone e associazioni per la difesa dei diritti
e delle potenzialità dei richiedenti asilo e protezione
__________________________________________________

Parole più usate
CALENDARIO
Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031